Zaccagnini tra i vini italiani più bevuti in America.

Come riporta un articolo del quotidiano Tre bicchieri” del Gambero Rosso, incrociando i dati dell’Ice e del Dipartimento delle Dogane è possibile stilare un podio dei vini più venduti in USA (canale Horeca e Gdo).  Sul mercato più importante e ricco al mondo, quello degli Stati Uniti, dove i vini italiani sono i più bevuti nei ristoranti e i più acquistati nelle enoteche e nei supermercati (anche se i dati aggregati del primo quadrimestre segnalano un -5,6% in volume e un -3,8% in valore) ci sono alcune etichette che occupano il podio dei “best seller” stando ai numeri di Wine&Spirit magazine (confermati dai dati del Dipartimento del Commercio estero e dell’Ice di New York). Sul podio dei rossi la medaglia d’argento va al Montepulciano d’Abruzzo Tralcetto delle Cantine Zaccagnini di Bolognano: inventato dall’enologo Concezio Marulli, il Tralcetto è cresciuto in questi ultimi anni allo stesso ritmo del Processo: + 30! L’anno scorso, addirittura, ha fatto registrare un aumento del 40%, grazie ad alcuni contratti con grandi catene di supermercati come Whole Food, Stew Leonard’s e Trader Joe’s, dove questo Montepulciano non si trova sugli scaffali insieme con le altre bottiglie, ma viene esposto a cartoni o a “castello” di 7-8 metri di altezza. Nell’aprile 2003 il Tralcetto ottenne la copertina di Wine Spectator come uno dei migliori vini italiani per il rapporto qualità-prezzo e da allora il tasso di crescita è sempre stato a doppia cifra. Nel Tri-State (New York, New Jersey e Connecticut, 30 milioni di abitanti), dove viene venduto il 60% del vino italiano, il Tralcetto supera il Santa Cristina di Antinori secondo i dati dei megastore di Whole Food, Stew Leonard’s, Corrado (la più grande enoteca del New Jersey), Viscount (il più grande winestore dello Stato di New York) e anche Sherry Lehman (la maggiore enoteca di New York City).